Restare amici con un ex

di Katia Tenore

Dopo la rottura di un rapporto sentimentale, alcune coppie mantengono una relazione amicale. Genere e personalità predicono le motivazioni

L’amicizia è, dal punto di vista evoluzionistico, una fondamentale forma di relazione interpersonale, visto che, promuovendo la cooperazione, assicura una maggiore probabilità di sopravvivenza della comunità. Le relazioni amicali, inoltre, sono centrali nell’esistenza di un individuo perché rispondono a bisogni primari di natura emotiva. Questo tipo di interazione risulta essere favorevole sia in caso di amicizie tra partner non sessualmente appetibili, come nel caso di partner dello stesso sesso in soggetti eterosessuali, sia tra persone sessualmente desiderabili. Sebbene uomini e donne, generalmente, tendano a mantenere separate le relazioni sessuali da quelle amicali, attrazione e tensione sessuale possono essere presenti nelle relazioni amicali: lo dimostrano i risultati di una ricerca da cui emerge che circa la metà degli studenti di un college ha avuto relazioni sessuali con amici.
Una peculiare forma di relazione amicale è quella tra ex partner, che può presentare sia effetti positivi sia negativi, in base alle capacità di fronteggiamento degli eventi stressanti dei singoli partner, all’accettazione della rottura e al livello percepito di risorse provenienti dal rapporto di amicizia. Sembrerebbe che le persone scelgano una relazione amicale dopo la rottura se questa era già presente prima della relazione romantica e se chi lascia ha avuto un atteggiamento di distacco graduale. Al contrario, trascuratezza e assenza di supporto o il coinvolgimento dell’ex partner in una nuova relazione sono ostacoli allo stabilire un rapporto amicale. A partire dall’osservazione che l’amicizia con un ex assolve la stessa funzione della amicizia platonica, alcuni ricercatori americani hanno analizzato le motivazioni della decisione di restare amici, approfondendo anche come cambino a seconda del tipo di personalità. Le persone tendenzialmente adducono come motivazioni al restare amici il riconoscimento all’ex partner di caratteristiche quali affidabilità, onestà e valore dal punto di vista affettivo. Ragioni più pragmatiche, legate a benefici non affettivi, sono state indicate come ultime nella lista, precedute dalla possibilità di assicurarsi incontri di natura sessuale.
Gli autori hanno notato, invece, che le dark personalities, quelle che compongono la triade nera composta da narcisismo, psicopatia e “machiavellismo”, tendono a mantenere le relazioni con gli ex per ragioni pragmatiche. Le personalità della triade nera, infatti, sono caratterizzate da scarsa empatia, da comportamenti di competizione e da stili interpersonali associati a manipolazione, insensibilità e sfruttamento; preferiscono relazioni brevi a quelle lunghe, valorizzano il denaro e il potere e adottano comportamenti egoistici.
In particolare, dalla ricerca emerge che coloro che danno come motivazione alla loro relazione amicale con un ex partner l’antagonismo e la possibilità di avere incontri sessuali si caratterizzano per minore onestà e umiltà.
Un altro dato interessante è legato all’associazione tra emozioni e motivazioni: coloro che presentano intense emozioni negative, valutano l’affidabilità e l’attrazione romantica come motivazioni al restare amici particolarmente importanti e chi manifesta un’elevata sofferenza a seguito della rottura presenta livelli elevati di nevroticismo. Secondo gli autori, inoltre, le persone che vivono con intensa ansia la rottura della relazione potrebbero addirittura tentare di mantenerla per mitigare la sofferenza o per non confrontarsi con la perdita di supporto da parte dell’ex o per non percepirsi come non più sentimentalmente coinvolti.
Sembrerebbe, infine, che gli uomini valutino gli incontri sessuali con le proprie ex una motivazione a restare amici più importante di quanto non lo sia per le donne.

Per approfondimenti:

Afifi, W. A., & Faulkner, S. L. (2000). On being just friends’: The frequency and impact of sexual activity in crosssex friendships. Journal of Social and Personal Relationships, 17, 205–222.

Mogilski, J. K., & Welling, L. L. (2016). Staying friends with an ex: Sex and dark personality traits predict motivations for post-relationship friendship. Personality and Individual Differences. Available online 8 April 2016 doi:10.1016/j.paid.2016.04.016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.