Trattamento dei DEC: un manuale da non perdere!

A cura di Benedetto Astiaso Garcia

Guida pratica per il trattamento dei Disturbi Emotivi Comuni

Ilaria Martelli Venturi, psicoterapeuta cognitivo comportamentale formata in EMDR, DBT e Parent Traing, propone un innovativo manuale rivolto ai professionisti della salute mentale, il cui scopo principale, sia in ambito pubblico che privato, risulta quello di offrire una risposta terapeutica, efficiente e replicabile, ai Disturbi Emotivi Comuni.

I Disturbi Emotivi Comuni (DEC) rappresentano quadri clinici eterogenei “sotto soglia”, definibili come: “patologie molto frequenti nella popolazione generale. Si tratta di stati d’ansia o depressivi, lievi o moderati, oppure condizioni di stress cronico, insonnia, paure immotivate, idee ossessive, sintomi corporei di origine psicologica ecc. Anche se considerati disturbi “minori”, i DEC possono causare una significativa sofferenza nel soggetto e nella propria famiglia”.

E’ proprio l’alta prevalenza stimata nella popolazione generale di tali condizioni di confine a suscitare nell’autrice, dirigente psicologa presso il Dsm della Asl Roma 1 e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva, la necessità di sviluppare un fruibile e strutturato protocollo di intervento, applicabile sia in ambito di gruppo che individuale.

La strategia metodologica proposta permette di affrontare precocemente, attraverso un modello strutturato a carattere prevalentemente cognitivo comportamentale (evidencebased), l’enorme sofferenza soggettiva provata da tali pazienti, evitandone un possibile aggravamento sintomatologico dovuto ad una tardiva presa in carico.

Rivolgere un protocollo ai cosiddetti “stati a rischio”, spesso indice di prime manifestazioni di disturbi psichiatrici maggiori, offre a psicologi in formazione, psicoterapeuti e psichiatri la possibilità di beneficiare di strumenti di lavoro integrati, suddivisi in moduli di carattere non soltanto teorico ma, soprattutto, operativo ed esperienziale: “sicurezza e legame di attaccamento”, “le emozioni e le loro funzioni”, “regolazione emotiva”, “disturbi d’ansia”, “disturbi del tono dell’umore”, “comunicazione e abilità interpersonali” e “trauma e dissociazione”. Un libro che non lascia mai solo il lettore, regalando sezioni di trattamento puntuali e strategicamente orientate alla conduzione di quadri clinici sempre più diffusi: teoria e pratica si completano e si alternano come sistole e diastole, concedendo al professionista di godere di una innovativa bussola, strumento necessario per orientarsi all’interno della mente del paziente.

Aumentare la consapevolezza emotiva, ridurre la sofferenza generale, comprendere gli aspetti sintomatologici più comuni, aumentare il senso di autoefficacia, fronteggiare lo stress, diminuire la tensione e migliorare le capacità di problem solving sono solamente alcuni dei benefici che tale modalità di trattamento si pone di raggiungere.

Nasce dunque un vero e proprio manuale di istruzioni d’uso per i DEC connotato da alti standard comprovati in termini di qualità ed efficacia, incarnando un innovativo, integrato e lungimirante strumento che strizza l’occhio al futuro, calandosi sulla persona in maniera preventiva e precoce.

Il manuale “Trattamento dei disturbi emotivi comuni” offre una consapevole e strutturata opportunità di crescita: sarà l’utenza stessa a goderne di importanti benefici, luce riflessa di una costante formazione a cui il professionista è costantemente chiamato.

La dottoressa Martelli Venturi, sviluppando tale “guida pratica”, oltre ad accettare una accattivante sfida professionale all’interno dei servizi pubblici in cui opera, regala ad ogni professionista della salute mentale una preziosa freccia da porre all’interno della propria faretra: strutturata, utile, comprensibile, esaustiva, integrata e metodologicamente spendibile in diversi contesti.

Ignorare che oltre il 50% dei pazienti che afferisce ai centri di salute mentale soffra di DEC significa sottovalutare un dato le cui ripercussioni si vedrebbero a lungo termine sulla pratica clinica di ogni professionista, costringendolo a fronteggiare quadri maggiormente compromessi ed aggravati. Come diceva Paulo Coelho “quando si rimanda il raccolto i frutti marciscono; ma quando si rimandano i problemi, essi non cessano di crescere”.

Per approfondimenti

Martelli Venturi I., “Trattamento dei disturbi emotivi comuni”, Franco Angeli, Milano, 2019

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.